Il WEB: dai social network alla realtà, e ritorno

Il giorno 26 ottobre alle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado è stata offerta dall’amministrazione comunale l’opportunità di assistere a un evento speciale: una lezione/spettacolo tenuta da Rudy Bandiera intitolata “IL WEB: DAI SOCIAL NETWORK ALLA REALTA’, E RITORNO”.

Questa attività, presentata dalla Dirigente Scolastica Maria Francesca Dileo, dalla referente per il bullismo e il cyberbullismo prof.ssa Ferrarese e dall’Assessore all’istruzione Nicole Cazzaro, ha dato avvio alle iniziative di prevenzione e di informazione previste dal progetto d’istituto “Sbulloniamoci”.

L’intervento è stato coinvolgente per tutti, sia per i ragazzi sia per i docenti: un vero successo!

Rudy Bandiera, noto influencer e consulente web, è stato capace di intrattenere il pubblico alternando momenti divertenti a momenti seri, e fornendo un’enorme quantità di informazioni  che riguardano soprattutto la realtà che crediamo di conoscere, quella del terzo tipo, come l’ha definita lui stesso.

Abbiamo scoperto, infatti, che esistono tre tipi di realtà: quella che tutti conosciamo e che mette sullo stesso piano la generazione dei genitori e degli insegnanti e quella dei figli; quella che conoscono i ragazzi, ma non i loro genitori, né i loro insegnanti; e quella del terzo tipo, appunto, che tutti crediamo di conoscere e che dipende da… algoritmi matematici.

Infatti i nostri dati, che ogni giorno acconsentiamo a diffondere, vengono utilizzati per mostrarci ciò che l’algoritmo “pensa” che potremmo desiderare, scartando tutto ciò per cui non mostriamo interesse.

Seguire il nostro ospite in questo viaggio è stato affascinante, ma anche a tratti pauroso. Questo mondo misterioso ha molti lati oscuri e uno di questi si chiama cyberbullismo: ogni cosa fatta on line ha una ricaduta offline su qualcuno, su delle persone reali. Le conseguenze di un atto di cyberbullismo non le stabilisce un algoritmo, ma dipendono da fattori umani e non sono sempre facilmente prevedibili. Le vittime di cyberbullismo possono sentirsi talmente oppresse, tristi, sole da decidere di togliersi la vita.

Nel finale dell’incontro, però, la rete/ragnatela si è trasformata in una rete di salvataggio, infatti sono stati citati diversi esempi di persone che, grazie ai social network e ad internet, sono riusciti a dare una svolta positiva alla loro vita.

Di tutte le citazioni proposte da Rudy Bandiera quella conclusiva ci è sembrata particolarmente significativa per capire che dobbiamo vivere responsabilmente ogni momento della nostra vita per poter sfruttare al meglio ogni possibilità che ci viene offerta.

 

“Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi. È stato così tante volte.” Hernest Hemingway

La classe 3D

C.Ferrarese